Un 2013 di mysteri

Come ogni anno (qui il 2010, il 2011 e il 2012) vi presentiamo i dodici casi più curiosi che ci hanno tenuto compagnia nel 2013, uno per ogni mese. Ne approfittiamo per augurare a tutti i lettori di Query un felice anno nuovo. Grazie, e continuate a seguirci!

Gennaio: il mistero arriva dallo spazio

Il 2013 si è aperto con un turbinio di oggetti misteriosi dallo spazio, tra gli UFO ripresi dalla stazione spaziale, quelli fotografati sul litorale di Ostia e quello avvistato in alcune foto della NASA, per finire con le diatomee che secondo un ricercatore sarebbero arrivate in sella a un meteorite. Per fortuna, l’invasione aliena non sembra aver avuto conseguenze.

Vai al prossimo mystero

10 pensieri riguardo “Un 2013 di mysteri

  • 25 Gennaio 2014 in 19:37
    Permalink

    @ Astarti: ci hai pensato per tre settimane ma, alla fine, la battuta t’ è riuscita bene.

  • 21 Gennaio 2014 in 07:55
    Permalink

    X Grano:
    Vendendo quel video qualunque persona razionale avrebbe pensato come spiegazione più logica la pioggia di balene volanti (io ne ho vista solo una, ma nel tuo commento hai parlato al plurale, ed io ti credo).
    Poi il fatto che non siano state trovate deiezioni sul luogo del ritrovamento è la prova che sia opera di un portentoso lanciatore big foot.
    Da qui possiamo dedurre che i big foot sono talmente forti che per giocare a baseball hanno la consuetudine di usare cetacei al posto delle palle…
     

  • 8 Gennaio 2014 in 13:23
    Permalink

    Pioggia i balene? Mi viene in mente manuale per astrostoppisti spaziali… certo che una balena che cade deve fare un bel botto e lanciare schegge biologiche ovunque…
    Se è vero che una tromba d’aria può sollevare un autocarro, una tromba d’aria deve poter riuscire a risucchiare una balena. il punto è che una balena che cade da una certa quota libera un bel pò di energia, non come una palla di pongo…
    bah.

  • 3 Gennaio 2014 in 23:38
    Permalink

    Error: Ca Ong. Mi piacerebbe ci fosse un Vietnamita a parlarcene, oltre che a darci la pronuncia esatta.

  • 3 Gennaio 2014 in 23:30
    Permalink

    Potrebbe essere e, in ogni caso, gli Scettici non possono che spiegarla così. Certo di quel Paese ne sappiamo così poco che solo la presenza in tempo reale in loco di una equipe di Biologi Occidentali avrebbe potuto darci notizie più precise. Almeno Santa Wikipedia (versione Americana) ci dice chi era Gia Long, l’ Imperatore che, a quanto pare, fu salvato da una Balena e ne estese il culto:
    http://en.wikipedia.org/wiki/Nguy%E1%BB%85n_Ph%C3%BAc_%C3%81nh

  • 3 Gennaio 2014 in 16:56
    Permalink

    Aldo, sono d’accordo con EmaG. Se ne è parlato un po’ sui siti scettici americani (vedi ad esempio Doubtful News). Dalle caratteristiche fisiche sembra abbastanza chiaro che si tratta di una balena (secondo il criptozoologo Loren Coleman potrebbe essere una balenottera comune, mentre secondo Gary Griggs del Long Marine Laboratory di Santa Cruz sarebbe una balenottera azzurra – vedi articolo sull’Huffington Post).
     
    Ad ogni modo ciò che si vede nel video è semplicemente una balena trasportata su un rimorchio. L’idea secondo cui il cetaceo sarebbe precipitato a terra in mezzo a una foresta non è che un’ipotesi di giornalisti un po’ troppo fantasiosi, non supportata da alcun tipo di prova o testimonianza (tra l’altro nei primi articoli di questa cosa non c’è traccia, evidentemente dev’essere stata un’aggiunta a posteriori).
     
    Come dice EmaG, la ragione del trasporto potrebbe essere quella di fare un funerale al cetaceo, secondo le tradizioni locali, come avvenuto ad esempio nel 2010 (secondo alcuni interpreti comunque la scena sarebbe stata girata in Cambogia e non Vietnam). Però potrebbe essere anche la rimozione di una carcassa di balena per cause di studio, utilizzo, o semplicemente igiene (come puoi vedere qui, ogni tanto succede).

  • 3 Gennaio 2014 in 15:58
    Permalink

    Ciao Aldo.
    Ho fatto una veloce ricerca in google e ho scoperto due cose: la balena è stata filmata in un villaggio di pescatori, quindi è possibile che la balena si sia spiaggiata e poi sia stata portata nell’entroterra (o in una zona “boscosa” vicino alla spiaggia) dagli stessi pescatori dell’isola. Tu mi chiederai “perché portarsi in giro una balena spiaggiata?”. Perché (seconda cosa che ho scoperto) in molte isole vietnamite viene venerato il dio Ca Ong, ovvero il dio Balena!!!!
    Terza cosa che ho trovato, la notizia di un funerale fatto ad una balena di 15 anni spiaggiata nel 2007 sulla spiaggia di Binh Thuan (200 kilometri da Ho Chi Minh City). Da questa notizia ho appreso che quando di spiaggia una balena in molte delle regioni vietnamiti, essendo considerate animali sacri, i sacerdoti locali ne organizzano il funerale. Da questo mi viene da avanzare la seguente spiegazione: secondo me nel video si assiste al funerale di un animale spiaggiatosi vicino ad un villaggio (o comunque ad un centro abitato) vietnamita, dove la balena è considerata animale sacro.
    Ema

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *