Un anno di Query

query

“Ehi, perché non facciamo anche un sito di Query?” È stato più o meno con queste parole che la divagatrice decise di lanciare il CICAP nella blogosfera e i suoi sempre più frenetici collaboratori nel caos. Da allora è passato un anno. Query si è costruita un’identità abbastanza definita e ha iniziato a farsi conoscere, nonostante le perplessità iniziali sul nome (troppo inglese, troppo spigoloso, troppo difficile emergere sui motori di ricerca fra i milioni di query informatiche) e le preoccupazioni di non riuscire, alla lunga, a mantenere il ritmo. E invece siamo qui, a un anno di distanza con duecento articoli pubblicati, i principali temi mysteriosi di attualità coperti e con le persone che vengono alle conferenze perché l’han “letto su Query” o i giornalisti che ci scrivono per controllare determinate affermazioni. Insomma, siamo soddisfatti e, anche se le autocelebrazioni non ci piacciono molto, oggi una ce la concediamo.

La strada da percorrere è ancora lunga. Vorremmo allargare il bacino dei lettori e ci piacerebbe accogliere nuovi autori per riuscire a fornire un servizio sempre più efficiente. Abbiamo un po’ di idee di riarrangiamento che speriamo di riuscire a mettere in pratica entro l’estate, ma per il momento vogliamo ringraziare tutti voi che ci avete letti in questi mesi e che ci avete aiutati con commenti e suggerimenti e tutte le persone che con il loro lavoro hanno contribuito a far nascere e a mantenere viva Query.

Per festeggiare abbiamo chiesto ai blogger nostri amici di celebrare l’anniversario e ci sono arrivati auguri, racconti, spunti di riflessione… insomma, questo è il risultato (e man mano che arrivano aggiorneremo la lista):

– .mau., sul Post, ci fa gli auguri parlando di “mysteri della matematica“: teoremi che non sono né veri né falsi, teoremi che sembrano falsi ma sono veri, l’irragionevole efficacia della sua matematica e la sua interconnessione, come un edificio dove il pilastro che sta da una parte puntella una sezione che sta da tutt’altra.

– Paolo Attivissimo rinnova il suo sostegno al CICAP e ci fa i complimenti per le indagini sulle bufale di cui pochissimi altri si occupano.

– OggiScienza ci definisce generosamente “un’insostituibile risorsa per il fact checking”.

– Juhan si prende una vacanza dalla cibernetica per ricordare le proprie vicissitudini di scettico nella città magica per eccellenza e l’aiuto di Query.

– bUFOle & Co. rievoca la laboriosa nascita di Query cartaceo, in quel di Torino, alla prima assemblea nazionale dei soci CICAP.

– Keplero immagina invece come potrebbe condurre le indagini su un furto un poliziotto di scuola “giacobbiana”.

– Il prof. Sentimento Cuorcontento ricorda ai tanti critici del nome Query che poteva andare decisamente peggio.

– PurtroPPo ci manda un “contributo piccolo e intimista su un mistero civile”.

– Le stanze di Eva, ci ricorda “che noi scettici non siamo cattivi. E non siamo neanche noiosi.” Tant’è che forse sogniamo pecore elettriche.

– Per Marco di Leucophaea siamo una sorta di parafulmine:

Per mia pigrizia o mancanza di argomenti, di solito non riesco a discutere troppo a lungo con creazionisti, negazionisti o altri …isti. Da quando è nato Query, non posso che ringraziarli per la loro funzione di parafulmine contro i suddetti. E continuo a seguirli giorno dopo giorno, nell’attesa che si blocchino davanti all’ennesimo “inventore del moto perpetuo” e lo mandino non troppo gentilmente dove merita.

Qui gli auguri di mARTEmatica e qui quelli di Massimo Polidoro.

Questi gli auguri di Joe Criceto, il nostro indagatore pasticcione:

Mariano Tomatis ci fa gli auguri con un filmato “paranormale”: mago e informatico, ha intrecciato le sue passioni per esplorare il confine tra la tecnologia e la magia. Il risultato? Un nostalgico omaggio al suo primo libro di giochi di prestigio con risvolti… mysteriosi!

E a voi che ci leggete, che cosa è piaciuto e che cosa vorreste cambiare per i prossimi dodici mesi di Queryonline?

Hai gradito questo post? Aiutaci con una