Rilasciato un nuovo video del volo di Yuri Gagarin: vero o falso?

Il 7 aprile  il Centro russo di Scienza e Cultura di Roma ha organizzato un incontro con gli astronauti Aleksandr Skvortsov e Luca Parmitano (eccoli qui a destra), che sono stati compagni di viaggio  sulla Stazione Spaziale Internazionale.

Nell’occasione è stato mostrato un video inedito del volo di Yuri Gagarin, il primo essere umano nello spazio, volo di cui ricorre oggi il sessantesimo anniversario. Nell’annunciarlo, la rappresentante del Centro, Daria Pushkova,  ha spiegato che a lungo si era pensato che il filmato fosse andato perso. Il video (nella conferenza lo potete vedere qui dal minuto 1’51”), che era già stato diffuso dall’analogo centro di Cultura russa di Bruxelles il giorno prima, ha tuttavia suscitato sospetti a causa di alcuni artefatti che sembrano indicare una manipolazione, anche perché è stato ravvisato un intento propagandistico nella sua diffusione.

Abbiamo chiesto un parere a Luca Boschini, ingegnere spaziale e autore de Il mistero dei cosmonauti perduti. Questa è la sua dichiarazione:

Il video rilasciato è il montaggio e l’elaborazione di piccoli frammenti di audio e video.  Tutto l’audio era stato registrato a bordo e trascritto fin dagli anni ’60, quindi il contenuto delle comunicazioni era già noto.

Il video, invece, veniva trasmesso su un canale televisivo verso terra ed era stato registrato su nastri magnetici. Alcuni frammenti del video erano già stati rilasciati negli anni ’60, ma non tutto.

Da quanto si legge sui siti russi, i nastri sono stati ritrovati presso l’Istituto scientifico e di ricerca sulla televisione e le comunicazioni radio della Russia e sulla confezione c’era la scritta “segreto”.

Il nastro era in pessime condizioni, quasi del tutto smagnetizzato, ma alcune parti sono state recuperate e restaurate, con l’aiuto di algoritmi di intelligenza artificiale.

Per questo, è possibile vedere una parte inedita del volo di Gagarin, e precisamente il momento in cui inizia l’assenza di peso. Gagarin commenta «Provo l’assenza di peso, interessante! Tutto galleggia. Galleggia tutto! Che bellezza! Interessante!» e si osservano alcuni oggetti galleggiare in cabina.

In effetti gli artefatti presenti nel video sono compatibili con un restauro invasivo eseguito con tecniche di intelligenza artificiale: si tratta forse di un intervento più vicino a una ricostruzione che a un semplice restauro, ma non di un falso.
I sospetti circolati nei confronti del video rientrano nel clima di non facile collaborazione tra gli enti spaziali della Russia di Putin e quelli occidentali: nel 2018, dopo la scoperta di un foro nella struttura pressurizzata della Soyuz a bordo della Stazione Spaziale Internazionale, alcune testate russe accusarono gli astronauti americani di avere sabotato di proposito la Stazione per anticipare il loro rientro a Terra.

Immagine in evidenza: un modello della capsula della missione Vostok-1 esposto presso il Musée de l’Air et de l’Espace di Parigi-Le Bourget. Pline, CC BY-SA 3.0 <http://creativecommons.org/licenses/by-sa/3.0/>, via Wikimedia Commons

One thought on “Rilasciato un nuovo video del volo di Yuri Gagarin: vero o falso?

  • 21 Aprile 2021 in 15:04
    Permalink

    Grazie Luca,
    sei un mito kosmico.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *