I Segnalibri 36 – Voltagabbana, cambiamestiere, caccia alle streghe e guarigioni miracolose

Walt Whitman diceva che la contraddizione è espressione delle moltitudini contenute in ogni singolo uomo: dobbiamo quindi immaginare che ci sia un gigantesco sovraffollamento dietro la faccia tosta di persone come Jenny McCarthy, che all’improvviso ha deciso che non è vero, lei non è una delle maggiori paladine antivacciniste, no no no e no. Questo sarebbe un punto a favore dei sostenitori della presenza degli alieni fra noi: è evidentemente un ultracorpo quello che negli ultimi anni ha rilasciato queste dichiarazioni a nome dell’ex coniglietta.

Altrettanto affascinante da seguire è il nuovo percorso di vita intrapreso da Davide Vannoni, l’inventore del metodo Stamina di cui abbiamo più volte parlato, che ha deciso di dedicarsi alla politica e candidarsi alle prossime elezioni europee. Questo al fine, ha dichiarato, “di rompere l’orrido silenzio che è calato su Stamina in questi mesi […] La mia campagna elettorale servirà a far riparlare delle infusioni e dei diritti dei malati”.

Recrudescenza della caccia alle streghe in Papua Nuova Guinea, dove nemmeno l’inasprirsi delle pene per tali reati riesce a sradicare queste idee primigenie, che non mutano poi molto anche con il passare dei secoli. Un approfondimento sul tema si può leggere nel numero 16 di Query.

Negli Stati Uniti è iniziata una nuova, sofisticata ricerca che gli scienziati sperano possa portare a nuove e determinanti scoperte in merito al cancro: saranno infatti svolte analisi genetiche sul DNA di pazienti che hanno risposto in maniera sorprendentemente efficace a precedenti trial clinici, con tumori andati in remissione o migliorati significativamente là dove tutti gli altri volontari dei medesimi studi non subivano conseguenze di sorta.

3 pensieri riguardo “I Segnalibri 36 – Voltagabbana, cambiamestiere, caccia alle streghe e guarigioni miracolose

  • 5 Maggio 2014 in 18:04
    Permalink

    Sans, pardon.

  • 5 Maggio 2014 in 18:03
    Permalink

    Quanto al Cancro, se alla fine si scoprisse che le guarigioni con la Chemio sono una questione genetica, che si fa, si fa riprodurre solo queste persone per eliminare il cancro? O si ricorre all’ Ingegneria Genetica (immagino gratis e negli Ospedali di Emergency e Medicines San frontiers per primi) per eliminare i Geni scadenti, sostituendoli con quelli responders alle terapie, nei nascituri? Sicuramente il CICAP chiederà gli stessi esami in quelli che ricevono Miracoli a Lourdes per dimostrare che Miracoli non sono, ma questioni ereditarie.

  • 5 Maggio 2014 in 17:52
    Permalink

    1)Jenny è sempre credibile, almeno finché non invecchia. Cosa possono fare un Garlaschelli o un Randi di fronte a simili argomentazioni? 2) Vi voglio vedere se assolvono Vannoni. Ricordiamoci, comunque, tutti quanti che per arrivare in Cassazione 4 anni saranno il minimo. 3) E’ inutile, razzistelli, che pensiate ai Papua e Vi sentiate superiori a loro. Anche da noi credono alle streghe:
    http://www.repubblica.it/cultura/2013/07/05/news/premio_strega_vince_walter_siti-62420629/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *