Speciale profezie papali

A partire da oggi entra in vigore la rinuncia al soglio pontificio di
papa Benedetto XVI, evento inaspettato e che ha lasciato interdetta una parte del mondo cattolico, generando una sfilza di ipotesi dietrologiche sulle vere ragioni del gesto, nonché una vera e propria “corsa” alla profezia per sapere cosa ci riserva il futuro del papato. Probabilmente il terreno di coltura favorevole per lo sviluppo di tali teorie è stato costituito dalla relativa rarità dell’evento in sé: se pur ventilata anche per il precedente pontefice, l’abdicazione di un papa è sconosciuta al mondo contemporaneo e, di conseguenza, ha assunto una valenza sensazionalistica e un peso mediatico non indifferente. Query ha deciso di dedicare un piccolo speciale alle profezie papali. Tra i nostri articoli troverete:

– Una rassegna delle principali profezie sull’argomento, da Nostradamus a San Malachia
– Un approfondimento sulle profezie della monaca di Dresda e del Ragno Nero, citate da alcuni quotidiani.
– Un articolo che cerca di rispondere alla domanda: perché le profezie sembrano funzionare?

Da non perdere anche l’articolo di Sergio de Santis sulla profezia di San Malachia, pubblicato nel 2004 in Scienza & Paranormale N°56.

Buona lettura.

5 pensieri riguardo “Speciale profezie papali

  • 28 Febbraio 2013 in 14:31
    Permalink

    Il Giuoco alla Profezia è indubbiamente affascinante e anche io mi ci sono messo. Non ho studiato i Profeti del Passato, come Michele de Notre Dame e San Malachia, perché ne ho trovati fin troppi che parlano in Italiano odierno o, quanto meno, vengono tradotti in Italiano. Rimane vero quello che Voi dite, parlando di Apofenia e altri neologismi con i quali si tenta di classificare il fenomeno. Cioè che chi cerca conferme le trova, chi cerca smentite altrettante ne trova. Il mio personalissimo “rasoio di Aldogranoccam” con il quale valuto i Profeti è così sintetizzabile: 1) che siano confermati da Miracoli, dove per Miracolo intendo fenomeni che violano le Leggi della Fisica, e/o della Chimica, e/o della Biologia,e/o della Medicina. Inoltre, per i Profeti, devono esere in linea coi tipi di Miracolo donati da Cristo agli Apostoli;2) che usino un linguaggio che, per quanto Moderno, sia Biblico nei riferimenti 3) che siano confrontabili con i Profeti dell’ Antico Testamento, come persone, stili di vita, conseguenze del loro dichiararsi Profeti. Quelli che ho maggiormente studiato, e che, quindi, sono le mie fonti come “Apocalittici” sono i sei allora ragazzi di Medjugorje, nei primissimi mesi;le sei ragazze di Kibeho più Emmanuel Segatasha;Vassilissa (Vassula) Ryden; JNSR (si fa chiamare Je Ne Suis Rien, il vero nome è Fernande Navarrò) La Divina Sapienza (è una insegnante di Cassino); Giuseppe Auricchia di Mammanelli (SR) recentemente scomparso;Pedro Regis di Anguera (Nordest Brasiliano). Tra i Toscani che ho potuto seguire e conoscere di persona sono Silvana Orlandi di Ostina (apocalittica solo all’ inizio delle Apparizioni) Riccardo Giuseppini di Massa e Pino Casagrande (quest’ultimo, di Borgomanero,  ha avuto fino a 32 apparizioni mensili in giro per l’ Italia e anche in Svizzera, in Toscana veniva a S. Pancrazio di Marlia il 25 di ogni mese, escluso Natale).

    Risposta
  • 28 Febbraio 2013 in 14:56
    Permalink

    In base ai miei studi direi che il prossimo Papa può ancora essere un Papa di transizione, ovvero uno degli Ultimissimi Vicari di Cristo. L’ Anticristo, sempre secondo le mie personali interpretazioni, dovrebbe avere 43 anni, essendo nato nel 1970. La sua manifestazione è prossima, ma è ancora relativamente giovane. La Chiesa conoscerà sotto questi ultimissimi Papi un “revival” dello Scisma d’ Occidente, dell’ Esilio Avignonese, del Sacco di Roma. E non è che in Italia e nel resto del Mondo si starà tanto bene. L’ Anticristo non dovrebbe dominare la Chiesa per più di 30 mesi. Alla fine il Grande Castigo (probabilmente lo scontro con una Cometa) e la discesa sulla Terra della nuova Incarnazione di Dio, che starà accanto a noi in un Nuovo Paradiso Terrestre per circa 1000 anni. Se Vi volete divertire a guardare Profezie sulle dimissioni di Benedetto XVI andate su temponuovo.net e, a destra in alto, cliccate su “Messaggi carismatici da tutto il Mondo”. In particolare gli ultimi a Eduardo Ferreira e a Bonnie di Sidney. Gli avvisi che avevamo avuto sulle Dimissioni di Benedetto XVI sono mirabilmente riassunti nella sezione di Gocce di Luce, ultima riga, in rosso, in basso per entrare nel link. Tra l’ altro il confronto, datoci da Gesù tramite questa Profetessa, con Celestino V. Ovviamente Voi potete dire che è comodo rivelare le Profezie quando sono già accadute. Ma queste Profezie venivano pubblicate su Internet, anche nel sito temponuovo.net, una settimana dopo la data in cui venivano ricevute e Ve le indico per comodità riassuntive: da quando Benedetto XVI è stato eletto c’è stato un continuo tam-tam di Profeti, in tutto il Mondo, che hanno invitato i Fedeli pregare  e digiunare affinché non fosse costretto a dimettersi. Del Resto le sue dimissioni erano state chieste sia da Sinistra (Hans Kung più 50 firmatari) che da Destra (Socci e Ferrara, con la scusa di proteggerlo). Io posso dire che non me le aspettavo (speravo che resistesse, come già aveva fatto Giovanni Paolo II) ma non sono state, comunque, una sorpresa.

    Risposta
  • 14 Marzo 2013 in 11:23
    Permalink

    Continuo nel mio soliloquio con l’ aggiornamento doveroso dopo l’ Elezione di Francesco I. Il tam-tam dei Profeti nei giorni precedenti è stato APPARENTEMENTE contraddittorio. Alcuni Messaggi, interpretati alla lettera, possono far pensare che questo nuovo Papa sia addirittura l’ Anticristo. Altri potevano far pensare che i giuochi erano ancora aperti e che le Preghiere dei Fedeli avrebbero dato alla Chiesa ancora un autentico Vicario di Cristo. La mia interpretazione è che Papa Bergoglio abbia ora nelle mani entrambe le possibilità. Credo che sia un grande ecclesiastico, un grande figlio di Ignazio di Loyola. Ma siamo noi Fedeli (non Voi Scettici, che potrete contribuire solo con le buone azioni) che dobbiamo meritarci il successo delle sue opere. I tempi difficili, per lui, cominciano ora. Lui può diventare il più grande Papa della Storia, in grado di salvare la Barca di Pietro e di ribaltare, addirittura, le Profezie degli ultimi 50 anni (da Garabandal in poi). Lui può diventare, involontariamente, colui che, credendo di fare del bene, aprirà le porte allo Scisma, al Sacco di Roma, alla presa di possesso del Vaticano da parte dell’ Anticristo. Infine, lui può essere semplicemente un Papa di Transizione, come, in fondo, lo è stato Benedetto XVI. In questo caso il suo Papato durerà meno di 10 anni ma potrebbe essere brevissimo. Se qualcuno, con la pistola alla tempia, vuole costringermi a sbilanciarmi in una interpretazione degli eventi futuri, io temo che Francesco I sarà come il Buon Re Giosia, che si lanciò contro Necao credendo di fare la volontà di Dio e fu ucciso dagli Egiziani nella piana di Meghiddo (un luogo chiamato Armagheddon). Eppure aveva restaurato la Legge e abbattuto gli idoli dei suoi predecessori traditori. Ma Dio, ormai, aveva deciso che il Suo Popolo Eletto aveva superato ogni limite e meritava di essere dato in mano ai Barbari Ma Dio ci darà ancora sorprese, e il futuro dipende dalla nostra buona, o cattiva, volontà.
    https://messaggidagesucristo.wordpress.com/2013/03/11/5-marzo-2013-i-segni-saranno-dati-a-tutti-voi-e-miracoli-avranno-luogo/

    Risposta
  • 14 Marzo 2013 in 19:56
    Permalink

    Mmboh.  Devo darti una brutta notizia….   Satana non esiste e il resto…

    Risposta
  • 15 Marzo 2013 in 20:26
    Permalink

    Grazie, Andrea! Mi hai fatto felice, ora vivrò libero! Ma come ho fatto a non accorgermene da solo? A proposito, Tu come ci sei arrivato?

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *