Il mystero della Murgia

Sull’altopiano delle Murge si presenta da decenni un fenomeno tanto misterioso da meritare un servizio di Studio Aperto. Le auto lasciate in folle lungo la discesa, invece di scendere risalgono. Vanno, quindi, in salita. Gli esperti locali interpellati dal telegiornale parlano di campi magnetici. D’altronde è “l’unica spiegazione scientifica che si può dare a questo movimento abnorme del veicolo”.

Ma è vero? Giuliana Galati e Francesco Sblendorio sono andati a vedere di persona e ci raccontano l’inizio della loro indagine in questo video.

continua…

3 pensieri riguardo “Il mystero della Murgia

  • 16 Giugno 2010 in 23:03
    Permalink

    Perché davanti alle discese in salita (o alle salite in discesa) nessuno fa mai la prova della bicicletta? Su una bicicletta ben oliata ci si rende sempre ben conto se si è in salita o in discesa e se qualche forza ci tira o ci spinge. E si hanno ben poche illusioni ottiche.

    Risposta
  • Pingback:Salita in discesa nelle Murge: l’indagine

  • 20 Giugno 2010 in 03:28
    Permalink

    Temo che la prova della bicicletta non farebbe altro che comprovare le convinzioni di chi pensa che la gravità sia effettivamente sconvolta in quel punto: non solo acqua ed oggetti si muovono in salita, ma anche pedalare in ‘discesa’ risulta più faticoso che in ‘salita’. Suppongo che i più ostinati riuscirebbero anche a confutare una livella a bolla e dubitare dei rilevamenti con teodolite. Forse rilevando le quote tramite GPS si potrebbe ottenere qualche risultato.

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *