Un quindicenne smonta uno dei guru della candeggina

Rhys Morgan è un ragazzino di 15 anni a cui è stato diagnosticato il morbo di Crohn, una malattia cronica intestinale. Cercando i forum di pazienti con cui condividere esperienze e scambiarsi consigli, si è imbattuto in un sito che prometteva la soluzione per la sua malattia: la Miracle Mineral Solution (MMS).

L’inventore di questa pozione magica è Jim Humble che afferma nel suo sito di aver trovato:

la risposta all’AIDS, all’epatite (A, B e C), alla malaria, all’herpes, alla tubercolosi e a molti tipi di cancro. Molte malattie possono ora essere curate, Più di 75000 pazienti sono stati inclusi nei test sul campo in Africa. Trial clinici scientifici sono stati condotti in una prigione in Malawi.

Avete i brividi? Bene, anche noi.

La storia però prosegue, perché Rhys si mette a cercare la composizione della MMS e facendo qualche indagine scopre che il prodotto indica ai consumatori di miscelare una soluzione di clorito di sodio al 28% con un acido, come il succo di limone:

dopo averlo composto, assumerne qualche goccia. Potrete capire di star guarendo dalla sensazione di nausea che proverete dopo l’assunzione.

Il risultato di questa reazione, ciò che provoca la nausea e che dovrebbe provocare la guarigione, non è nient’altro che candeggina industriale, quella utilizzata per la decolorazione tessuti e il trattamento delle acque inquinate. Il sito dell’FDA dà la conferma a Rhys di essere di fronte a qualcosa di molto pericoloso.

Dei poteri miracolosi della candeggina si parla da molti anni ormai. Ogni tanto salta fuori il santone di turno che promette di curare il cancro, l’AIDS o la tubercolosi semplicemente assumendo qualche goccia di questa miracolosa ed economica pozione. Il nostro Medbunker ha scritto molto sull’argomento e trovate qui una selezione di post.

Rhys riassume il risultato delle sue ricerche in un post sul forum nel quale aveva trovato i riferimenti alla cura miracolosa, ma il suo messaggio viene censurato. Senza farsi prendere dallo sconforto apre un blog e racconta la sua storia in un video. Il video inizia ad essere linkato e in poco tempo viene ripreso da Martin Robbins del Guardian e da lì è partita una vera e propria campagna per impedire la vendita di MMS almeno in Gran Bretagna.

Jim Humble continua a girare indisturbato in Africa, ma la storia di Rhys insegna che l’azione di diffusione dello spirito critico può avere dei risultati concreti. Per Alice Bell questa vicenda dimostra come vi sia una presa di coscienza maggiore da parte soprattutto dei ragazzi per le questioni che concernono la salute:

negli ultimi anni, in Inghilterra, ci si è impegnati molto per rendere l’insegnamento delle scienze più coinvolgente, progettando piani di studio con l’intento non solo di formare la prossima generazione di scienziati, ma anche di dotare i giovani di strumenti per analizzare criticamente le affermazioni e sottoporle all’autorità scientifica.


Hai gradito questo post? Aiutaci con una