Le vittime degli esorcismi sono spesso quelle più innocenti – i nostri bambini

Articolo di Benjamin Radford, pubblicato originariamente su LiveScience. Traduzione di Sabrina Garzillo.

Agli inizi di giugno, in Virginia (USA) un uomo è stato condannato per la morte di una bambina di due anni, che ha perso la vita durante un esorcismo nel 2011. Eder Guzman-Rodriguez aveva picchiato a morte sua figlia Jocelyn nel tentativo di liberarla dal demone che credeva fosse dentro di lei.

Gli agenti intervenuti sulla scena del delitto vi avevano trovato molte persone che, tenendo in mano una Bibbia, sostavano all’esterno della casa in cui Guzman-Rodriguez dichiarava di essere anch’egli stato posseduto da uno “spirito maligno”; per questa ragione, aveva preso a pugni la bambina per poi soffocarla a morte.

La bambina fu trovata sul letto avvolta da una coperta, circondata da Bibbie.

Queste credenze nelle possessioni demoniache e i violenti esorcismi che possono conseguirne hanno una lunga storia e possono far del male ai più innocenti fra noi, i bambini.

Psicologia dell’esorcismo

Ritenere che i demoni possano impossessarsi delle persone è una delle credenze religiose più largamente diffuse al mondo.

Il Vaticano ha fornito delle linee guida sugli esorcismi per la prima volta nel 1614 e le ha emendate nel 1999. Secondo la Conferenza dei Vescovi Cattolici degli Stati Uniti, i sintomi della possessione demoniaca comprendono: forza sovrumana, azioni come sputare e maledire, avversione all’acqua santa e la capacità di parlare lingue sconosciute.

Coloro che praticano gli esorcismi sono devotamente religiosi e credono davvero di agire a fin di bene ricorrendo alle botte o alle torture degli innocenti. Sebbene si dica che gli spiriti siano capaci di possedere chiunque, è più probabile che i bambini in particolare siano sospettati di essere posseduti. Non solo si pensa che i bambini siano più corruttibili e soggetti alle influenze maligne, ma la loro cattiva condotta (anche azioni innocenti) potrebbe a volte sembrare manipolata da forze oscure. I genitori e gli educatori che credono nella possessione spirituale possono cercare dei segni che indicano che il proprio bambino sia posseduto. Secondo la polizia, Guzman-Rodriguez ha affermato che sua figlia “gesticolava nella sua direzione, come se volesse litigare”.

In altri casi i credenti ipotizzano che il cattivo comportamento sia indotto da spiriti maligni — “Il diavolo mi (o le, o gli) ha fatto fare questo” è un’immagine molto vivida nella mente di molte persone. Le botte e i maltrattamenti non sono visti come una punizione per il bambino, perché l’aggressione fisica, nella mente dell’esorcista, è diretta allo spirito maligno all’interno. Il corpo del bambino viene visto come un contenitore temporaneo per lo spirito malvagio. L’abuso fisico ed emozionale viene considerato come un prezzo da pagare, triste ma necessario, per la salvezza spirituale del bambino.

Gli esorcismi infantili

Analogamente a questo caso allarmante, ci sono numerosi precedenti storici simili. Un secolo fa, in Irlanda, si credeva che altre entità soprannaturali malevole — le fate,  e non i demoni — possedessero neonati e bambini. Alcuni bambini erano ritenuti dai propri genitori essere i sostituti di altri bambini rapiti dalle fate o “bambini falsi”, oppure bambini posseduti da uno spirito maligno che poteva essere espulso attraverso maltrattamenti e punizioni.

Nel suo libro “The burning of Bridget Cleary” (che racconta di una donna uccisa dal marito nel tentativo di esorcizzarla da spiriti fatati), la folklorista Angela Bourke della National University of Ireland sottolinea che

molte descrizioni possono essere trovate su giornali del Diciannovesimo secolo e nelle denunce alla polizia irlandese riguardanti bambini sospettati di essere stati scambiati, che venivano messi su pale incandescenti, annegati o altrimenti maltrattati o uccisi.

Bourke cita un esempio del 1828 in cui una donna di nome Ann Roche annegò un bambino di 4 anni che credeva fosse posseduto; come Guzman-Rodriguez, affermò che non intendeva fare del male o uccidere il bambino, ma solo liberarlo dagli spiriti. A differenza di Guzman-Rodriguez che è stato condannato a poco meno di 21 anni di prigione, la Roche fu riconosciuta non colpevole e rilasciata.

Sebbene la credenza negli spiriti fatati sia diminuita nei tempi moderni, quella nelle possessioni spirituali attraverso demoni o altre entità soprannaturali è ancora molto radicata tra di noi. Nel 2003, a Milwaukee (USA), un bambino autistico di 8 anni fu ucciso durante un esorcismo ad opera dei membri di una chiesa, che attribuivano la colpa della sua disabilità ad un demone che lo invadeva; nel 2005 una giovane suora in Romania morì per mano di un prete durante un esorcismo, dopo essere stata legata ad una croce, imbavagliata e lasciata per giorni senza cibo e acqua nel tentativo di espellere i demoni. Nel 2010, un ragazzino di 14 anni in Inghilterra fu picchiato e annegato a morte da parenti che cercavano di esorcizzare uno spirito maligno.

Anche se la credenza negli spiriti e nei demoni è stata parte dell’umanità per millenni, ha anche un lato oscuro e può infliggere terribili danni ai più innocenti fra di noi.

Benjamin Radford è caporedattore della rivista scientifica “Skeptical Inquirer” e autore di sei libri fra cui ricordiamo “Scientific Paranormal Investigation: How to Solve Unexplained Mysteries” e “Hoaxes, Myths, and Manias: Why We Need Critical Thinking.” Il suo sito web è http://benjaminradford.com/

33 pensieri riguardo “Le vittime degli esorcismi sono spesso quelle più innocenti – i nostri bambini

  • 12 Agosto 2013 in 14:28
    Permalink

    In certe cose il “faidate” non è il massimo.
    Adesso che li hanno ammazzati li hanno proprio liberati… mi viene in mente un vecchio motto dell’Inquisizione, per il quale la morte sanava qualsiasi dubbio.
    Che io sappia, la Chiesa dice che gli esorcismi li può fare solo Lei e non mi risulta che comprendano pratiche violente.

    Risposta
  • 12 Agosto 2013 in 16:06
    Permalink

    Sono d’accordo con Starcuiser: non si può fare d’ogni erba un fascio.
    La fede cattolica contempla la liberazione dagli spiriti e dai demoni (ne è intrisa tutta la Bibbia, Nuovo Testamento compreso… lo stesso Gesù liberava dagli spiriti maligni ed agli apostoli fu dato il medesimo potere). Ciò che non contempla è la liberazione “violenta”, cioè per mezzo di percosse o altri interventi fisici… dispiace venire a conoscenza di questi episodi le cui dinamiche nessun esorcista approverebbe mai, anche perché gli effetti sono sotto gli occhi di tutti.
    In un’ottica di fede le preghiere di liberazione, i riti di esorcismo, sono appunto preghiere con cui si chiede l’intervento dello Spirito Santo per mezzo del quale la persona vittima della possessione può esserne definitivamente liberata, ma nessuno, neanche un sacerdote può “improvvisarsi” esorcista: sa benissimo che senza adeguata preparazione rischierebbe lui per primo… quantomeno la sua salute mentale! 🙂
    C’è anche da aggiungere, secondo me, che la Chiesa stessa dovrebbe darsi una mossa sotto questo aspetto per far conoscere meglio il problema sia ai fedeli che ai sacerdoti stessi. E dovrebbe formare e nominare un maggior numero di esorcisti, anche per evitare casi come questo.

    Risposta
  • 12 Agosto 2013 in 23:53
    Permalink

    Ma pensate veramente che un essere diabolico possa impossessarsi di una persona?

    Risposta
  • 13 Agosto 2013 in 13:56
    Permalink

    Si direbbe che il primo sintomo dell’essere indemoniati è mettersi a fare l’esorcista …

    Risposta
  • 13 Agosto 2013 in 15:57
    Permalink

    Ringrazio Starcruiser per il commento equilibrato, Francesco penso sia Cattolico, piu’ o meno come me. Con Luk abbiamo gia’ avuto discussioni, e a lui come a De Vincentiis la mia risposta e’: non lo penso, ne sono certo. Se osserviamo la Storia, anche recente, purtroppo episodi anche in anni vicini di Esorcismi risoltisi con la morte dell’ esorcizzato sono avvenuti anche in Italia, anche se nessuno di questi, in anni successivi alla Seconda Guerra Mondiale, risulta sia stato attribuito ad un Sacerdote Cattolico. Il fai da te esiste anche da noi. In passato, comunque, anche la Chiesa Cattolica ha ritenuto che in alcuni casi l’ Esorcismo potesse avere successo se praticato a forza. Del resto il Rogo degli Eretici era una forma di Liberazione dai Demoni che lo avevano portato all’ Eresia, idem per la pena di morte applicata ai Bestemmiatori incalliti (in Toscana fu abolita nel XVIII Secolo, quindi non tanto tempo fa).Per i piu’ estremisti, ricordo che, dall’ altro punto di vista, il fatto che alcune Associazioni che adorano Satana abbiano commesso omicidi, non autorizza in Democrazia a condannare comunque il Satanismo. E Marco Dimitri e’ stato assolto e continua a praticarlo, assieme ai suoi Bambini di Satana. E’ anche questa una sfida per il CICAP o pensate che l’ unica organizzazione da combattere come irrazionalista sia la Chiesa Cattolica? La domanda e’ ovviamente, provocatoria.

    Risposta
  • 13 Agosto 2013 in 16:19
    Permalink

    E ora, nella mia memoria, un aneddoto che documenta un esorcismo praticato a forza, almeno secondo un punto di vista che non concede sconti. Ho seguito per anni, fino a che l’ amputazione di una gamba lo ha costretto a quasi azzerare la sua attivita’ Pino Casagrande, che era Veggente, non Esorcista. Veniva in Toscana il 25 di ogni mese, tranne a Natale,  nella proprieta’ di Elena e Teresio S. a San Pancrazio di Marlia (LU). Alla fine dell’ Apparizione della Madonna e di tutte le preghiere e rituali applicati, Pino ci invitava a sederci sulla sedia dove si era seduta la Madonna e a fare una breve preghiera. In quegli anni, dal 93 al 2000, mi capito’ di vedere almeno due indemoniati tentare di liberarsi sedendo sulla sedia della Madonna. Come normalmente accade, queste persone vengono accompagnate da parenti e|o amici che li aiutano a star fermi quando il demone si manifesta. Impressionante fu una ragazza che dimostrava una 20na d’ anni, tenuta ferma da due giovanotti robusti, che manifesto’ la violenza della sua possessione solo alla fine, quando fu messa a sedere (a forza, per l’ appunto) sulla sedia. Ma non si libero’, se ne ando’ continuando a insultarci e ad insultare la Madre di Dio con una voce che non le apparteneva. Non mi e’ mai capitato, ne prima ne dopo, di vedere un indemoniato non ottenere una liberazione almeno momentanea ad una Apparizione Mariana, e nemmeno durante un rito Esorcistico. Ma lei ei suoi accompagnatori non si scoraggiarono e tornarono il mese successivo. Stessa scena. Questa volta la costrinsero a sedersi in tre, senza percosse ma comunque usando la forza, e trattenendola ferma per lunghi secondi, finche’ con un urlo spaventoso e un pianto liberatorio, dopo il quale, comunque, rise di felicita’ e torno’ a parlarci e a ringraziarci con la sua voce, si libero’. Spero definitivamente, perche’ non la rividi piu’.

    Risposta
  • 14 Agosto 2013 in 11:25
    Permalink

    Io mi limito a dire che la Chiesa esige che gli esorcismi li faccia solo Lei, così come bacchetta gli improvvisatori di sedute spiritiche e nega l’astrologia in ogni sua forma.
    Che io creda o meno in queste cose è un altro affare e comunque, io, non ci credo. Ingannare è facile e non tutti siamo portati a capirlo. Io stesso potrei benissimo essere ingannato. Da qui il mio scetticismo. Se non posso in alcun modo verificare la realtà, dubito.
    Ingannare il prossimo per diletto o per dolo è uno dei mestieri più vecchi del mondo.  
     

    Risposta
  • 14 Agosto 2013 in 20:28
    Permalink

    Aldo: avrei preferito dei dottori invece di amici e parenti che ti costringono a certi rituali.Cosi non si fa altro che rafforzare il credere in un essere diabolico sempre pronto ad impossessarsi di te.Non lo trovo per niente razionale sopratutto quando ne devono pagare le spese dei bambini .Ecco perche’ Aldo ho dei dubbi sul “se ne libero’ definitivamente”.

    Risposta
  • 15 Agosto 2013 in 10:37
    Permalink

    Ma come sempre Aldo ci delizia con le sue storie e pensieri totalmente irrazionali e acritici.
    Porta ad esempio aneddoti (parole sue) di storie assolutamente non verificabili e come sempre in questi casi prive di una minima documentazione seria. Documentazione che, quando fa comodo ad Aldo è necessaria (vedi l’art. riguardo la scala di Santa Fè) quando non gli conviene più (discorsi com questo) diventa del tutto superflua!!
    Purtroppo questi casi di presunte possessioni avvengono sempre in ambieti bigotti e profondamente religiosi ed in contesti di profonda ignoranza a dimostrazione che è tutto un parto della mente umana; mente umana malata ovviamente.

    Risposta
  • Pingback:Il lato oscuro degli esorcismi | favisonlus

  • 21 Agosto 2013 in 14:36
    Permalink

    Caro Armando, permettimi, senza averTene a male, un consiglio: utilizza gli eventuali proventi del Tuo romanzo per proseguire gli studi , pubblicarli e, soprattutto, per guarire con metodo scientifico i “presunti” indemoniati nel Tuo studio professionale. E’ questo il metodo per vincere la Tua battaglia, non la Letteratura. Neanche il Cinema, per quanto diretto da Friedkin, serve a chi e’ afflitto da queste “patologie”.

    Risposta
  • Pingback:Il CICAP e gli esorcismi « Libertà e Persona

  • 22 Agosto 2013 in 15:41
    Permalink

    Caro Aldo Grano ti prego, prendila male.
    Evita i tuoi commenti provocatori, inutili e da maleducato incompetente.
    Utilizza per i tuoi commenti da fiaba mediovale in forum dove puoi confrontari con tuoi pari dediti alla magia, l’irrazionalità e pseudoscienze e lascia in pace la gente come De Vincentiis……

    Risposta
  • 22 Agosto 2013 in 19:02
    Permalink

    Starcruiser:
    “Che io sappia, la Chiesa dice che gli esorcismi li può fare solo Lei e non mi risulta che comprendano pratiche violente.”
     
    Quale chiesa? Le religioni abramitiche sono 4 ( Ebraismo, Cristianesimo, Islam, Bahà’ì ) e ognuna di esse ha centinaia di derivazioni e correnti. (Per esempio http://it.wikipedia.org/wiki/Storia_del_Cristianesimo)
    Senza parlare delle sette e di santoni ( come quello a cui si rivolgeva Aldo Grano ).
    La “possesione” è una forma di pensiero magico, un modo irrazionale di spiegare un fenomeno che non comprendiamo, rendendolo più accettabile alla nostra coscienza.
    Le chiese hanno assimilato tale concetto, lo hanno codificato e creato rituali. Ciò permette di sfogare le psicosi degli adepti in un contesto socialmente accettato e in maniera non distruttiva.
     
    Per esempio se pensiamo che nostro figlio si comporta in modo strano perchè ha un disturbo psichiatrico sappiamo che una vera e propia cura non esiste. Ci vorranno anni di terapia ( e forse l’uso di farmaci ) solo per avere lenti miglioramenti o per contenere il problema.
     
    Se invece pensiamo che sia “posseduto” basterà portarlo da un esorcista che con qualche abracadabra lo “liberi” in modo “definitivo”. Per la mente è molto più “comodo” e consolatorio pensare che le cose stiano così.
     
    La Sindrome di Tourette è stata identificata per millenni come possessione dalle varie religioni ( anche da quelle politeiste ) e superstizioni.
     
    Poi esistono “posseduti” che non hanno assolutamente nulla, ma sono persone vicino a lui (parenti o amici) che lo identificano come “indemoniato” perchè sono loro a sofrire di disturbi psichiatrici.
     
    Ci sono persone che vedono satana ovunque ( nella musica, nei codici a barre, nel vicino di casa, nei cereali che mangiano alla mattina, nella mia persona… etc. )  e di conseguenza lo vedono anche nelle persone che hanno vicino. Un esempio lampante di questo tipo di persone  sono quelli del centro culturale San Giorgio.
     
    Si tratta di persone con ossessioni e psicosi legate alla paranoia.
    Esistono patologie lievi ( e sono la maggioranza ) a cui mandare il propio indemoniato in visita all’ esorcista “ufficiale” è sufficente, ma esistono anche casi gravi che desiderano usare metodi violenti perchè è la loro patologia che li spinge a farlo.
     
    Loro vogliono fare del male alla persona che considerano indemoniata. Vogliono uccidere, piacchiare, strangolare,  ma non lo vogliono ammettere. La scusa della possesione gli permette di pensare che stanno facendo del bene.
     
    O come il padre che ha ucciso la figlia che si legge in questo articolo, pensano essi stessi di essere indemoniati per giustificare le propie azioni quando la loro malattia mentale li spinge a fare qualcosa di inaccetabile per la loro coscienza. ( Non è colpa mia, è stato il demone a farmelo fare ).
    Infine esistono le psicosi di gruppo, comportamenti irrazionali e violenti, di solito condannati dalla comunità, che vengono però accettati se commessi in nome di qualche credenza religiosa o magica culturalmente accettata da tale comunità. ( Come il caso Guzman-Rodriguez  che si legge in questo articolo)Un padre che ammazza di botte sue figlia di 2 anni sarebbe considerato un mostro dai componenti di una qualunque comunità, ma vieni accettato come comportamento giusto da eventuali fanatici se si usa la giustificazione della possessione demoniaca.Come quando nel passato si bruciavano e torturavano le streghe, o si linciavano gli untori.

    Risposta
  • 24 Agosto 2013 in 20:49
    Permalink

    Gli esempi penso siano sotto gli occhi di tutti,mi riferisco ai centinaia di video che si possono trovare in rete di padre Amorth.Chiedo a lei signor Pennetta,le sembra una linea guida adeguata?

    Risposta
  • 24 Agosto 2013 in 20:55
    Permalink

    In ogni caso,Sign.Pennetta lei conosce casi di possessione diabolica riconosciuta scientificamente?NOn si dimentichi che il sign, James Randi a bello e pronto un milione di dollari per un qualsiasi caso di paranormalita’.Saluti.

    Risposta
  • 28 Agosto 2013 in 16:49
    Permalink

    @Ivodivo
    Il signor Pennetta parla spesso di noi. Se dovessimo rispondere a tutti i suoi articoli probabilmente faremmo solo quello. Ad ogni modo trovo curioso il fatto che si consideri un attacco alla Chiesa cattolica un articolo in cui si parla di esorcismi in generale. Nel caso del bambino autistico di Milwaukee, ad esempio, era coinvolta una Chiesa protestante (Faith Temple Church of the Apostolic Faith). Nel caso della suora crocefissa, il prete esorcista faceva parte di una congregazione ortodossa (preciso comunque che anche in questo caso i vertici del clero ortodosso hanno condannato l’operato del loro pastore). Personalmente mi sembra che i casi di esorcismo violento non siano quasi mai riconducibili a gruppi religiosi istituzionalizzati, ma abbiano piuttosto radici in un certo tipo di superstizione e in un tipo di psicologia che è ben spiegata dall’articolo.

    Risposta
  • 31 Agosto 2013 in 13:15
    Permalink

    Caro Astar, anche se noto con piacere che Ti sforzi di studiare ed essere ragionevole, vedo che 1) continui a leggere di fretta: definire Abramitica una Religione sincretistica come quella Bahai significa non essersi soffermati a riflettere (www.bahai.it ) ma affidarsi alle Tue classificazioni pregiudiziali idiopatiche.
    Quanto all’ asserzione secondo la quale  la Sindrome di Tourette ” è stata identificata per millenni come possessione dalle varie religioni ( anche da quelle politeiste ) e superstizioni” la sua scientificita’ e’ insostenibile se non si riesce a produrre almeno una iscrizione Greco-Romana (meglio ancora se Egizia o Sumera) dove venga descritta come possessione demoniaca una sindrome sovrapponibile a quella descritta dal Tourette. Restiamo nell’ arco dei secoli, da’ retta. Comunque continua ad applicarTi, sei sulla buona strada.

    Risposta
  • 3 Settembre 2013 in 01:47
    Permalink

     
    Grano:
    “Astar”
    Non mi chiamo cosi, io sono Astaroth. Scrivitelo ( magari usando sangue di vergine ).
    “continui a leggere di fretta: definire Abramitica una Religione sincretistica come quella Bahai significa non essersi soffermati a riflettere”
    Peccato che wikipedia dica il contrario.
    “Tue classificazioni pregiudiziali idiopatiche”
    Non conosco quella religione e non sono interessato ad approfondire, ho solo citato la voce di un enciclopedia. Il mio discorso era su un altro tema.
    “Quanto all’ asserzione secondo la quale  la Sindrome di Tourette ” è stata identificata per millenni come possessione dalle varie religioni ( anche da quelle politeiste ) e superstizioni” la sua scientificita’ e’ insostenibile se non si riesce a produrre almeno una iscrizione Greco-Romana (meglio ancora se Egizia o Sumera) dove venga descritta come possessione demoniaca una sindrome sovrapponibile a quella descritta dal Tourette”
     
    Grano, me la fai troppo facile, perchè vuoi farti umiliare?
    Da wikipedia (con tanto di fonti):
    “Le descrizioni di un disturbo compulsivo assimilabile a un tic[4], sintomo della suddetta sindrome, sono rintracciabili già nella medicina antica di Aulo Cornelio Celso (De Medicina), Claudio Galeno (De locis affectis), Avicenna (Il canone della medicina) e di molti altri, senza che però ne siano chiare le cause.
    Anche la letteratura, a partire all’incirca dallo stesso periodo, inizia ad annoverare personaggi affetti da manifestazioni ticcose: Domiziano, nelle Vite dei Cesari, il poeta e letterato Samuel Johnson, il signor Caton de Il giardiniere galante di Dancourt e Molière.
    Il tic entra così nell’immaginario collettivo, oltre che in quello medico (dove i mezzi a disposizione scarseggiavano). Ecco che l’impossibilità di comprensione delle cause della poi ribattezzata come Sindrome di Tourette sfocia nella descrizione presente nel Malleus Maleficarum, attribuendola a qualche influsso demoniaco[4].”

    Risposta
  • 5 Settembre 2013 in 22:47
    Permalink

    “senza che però ne siano chiare le cause”. Appunto. Lo vedi che leggi in fretta? Spiegazione: se si vuole dimostrare che una qualunque malattia oggi classificata come tale e, magari, curabile con la Medicina e/o la Chirurgia, in passato sia stata considerata Possessione Diabolica, bisogna trovare testi che la descrivano in modo sovrapponibile alle linee guida diagnostiche attuali. Non basta, ad esempio, un solo sintomo presente sia nei manuali esorcistici della Chiesa Cattolica e nella descrizione che ne da il Tourette. I Tic nervosi, poi, sono forse migliaia. Poi che a certi ” Scettici” (non a tutti) piaccia allargarsi su una provetta, (piccola prova) è normale. Capita anche alla parte avversa. Di qui il Metodo Scientifico, la pazienza, l’ umiltà e, si spera, i risultati. Nota che a tuttoggi sia i Testi Sacri sia Padre Amorth confessano che l’ unica certezza che si tratti di una reale Possessione Diabolica gli Esorcisti la raggiungono quando l’ esorcismo è efficace. Un po’ come ai miei tempi la Colchicina: era l’ unico farmaco che migliorava velocemente i sintomi di un attacco di Gotta, per cui veniva usato come diagnostico: se il dolore all’ alluce (ma, in generale, agli arti inferiori) si abbassava subito, era Gotta e non un’ altra forma di dolore reumatico infiammatorio.

    Risposta
  • 5 Settembre 2013 in 22:49
    Permalink

    A, dimenticavo: da un Grande come Te accetto ogni umiliazione, non Ti preoccupare.

    Risposta
  • 11 Settembre 2013 in 03:03
    Permalink

    L’esimo Dott. Grano:
    “Appunto…[CUT]… infiammatorio.”
     
    Ovviamente non è possibile visitare pazienti morti migliaia di anni fà.
     
    Ovviamente è estremamente difficile che un caso reale coincida perfettamente con quello di un manuale.
     
    E la sindrome di Tourette se esiste oggi è altamente probabile che esistesse anche migliaia di anni fà.
     
    Per cui se troviamo testi antichi che descrivono un fenomeno comparabile con la Tourette è altamente probabile che si trattasse davvero di Tourette.
     
    Sempre in modo estrememente ovvio è impossibile dimostrare scientificamente che tali fenomeni fossero realmente dovuti a tale sindrome, ma è un ipotesi altamente probabile ed è quella vera secondo il rasoio di Occam:
    Non richiede implicazioni aggiuntive inutili come presenze demoniache non provate.
     
    Anche questo è metodo scientifico, non esistono solo casi in cui si può stabilire senza ombra di dubbio la veridicità di una tesi, e nel caso si addotta quella più semplice e probabile. Fino a prova contraria.
    Questo è descritto chiaramente nel “Logica della scoperta scientifica” di Karl Popper ed è l’attuale approccio critico e deduttivo al metodo scientifico.
     
    In conclusione:
     
    “Max Planck non capiva nulla di fisica perché durante l’eclissi del 1919, è rimasto in piedi tutta la notte per vedere se fosse stata confermata la curvatura della luce dovuta al campo gravitazionale. Se avesse capito davvero la teoria avrebbe fatto come me e sarebbe andato a letto” A. Einstein
     
    Il moderno aproccio al metodo scientifico non è quello che descrivi tu. Le tesi di Einstein non erano basate ne su esperimenti ne sull’ osservazione di fenomeni, ma erano in accordo con il metodo Popperiano e sono state confermate successiavemente da numerosi esperimenti e osservazioni anche se:
    “Nessuna quantità di esperimenti potrà dimostrare che ho ragione; un unico esperimento potrà dimostrare che ho sbagliato.” A. Einstein
     
    Su questa apparente contradizione del metodo scientifico ci sguazzano i creduloni (come Lei stesso si definisce).
    Lei ha più volte invocato il metodo scientifico “integralista” chiedendo esperimenti e prove certe quando le ha fatto comodo ( come adesso ) per poi ignorarlo completamente quando non le faceva più comodo ( come per i Big Foot, i cerchi nel grano, o i Chupacabra ).

    Risposta
  • 11 Settembre 2013 in 03:12
    Permalink

     
    L’esimio Dott. Grano
    “sia i Testi Sacri sia Padre Amorth confessano che l’ unica certezza che si tratti di una reale Possessione Diabolica gli Esorcisti la raggiungono quando l’ esorcismo è efficace.”
     
     
    Che equivale a dire che si discolpanocon un bello “scaricabarle” quando fanno fiasco.
    Un pò comodo, non ti pare?
     
     
    E poi chi lo dice che se un esorcismo “va a buon fine”?
     
    Potrebbe trattarsi solo di suggestione, magari il “malato” si convince davvero e a livello incoscio sta al gioco.
     
     
    Il successo potrebbe essere un fenomeno correlato all’ ipnosi e non agli spiriti.
    Sempre che non si tratti di frode e che l’indemoniato non sia un attore complice.
     
     
    E se dopo qualche giorno tutto torna come prima?
    L’esorcista fà il suo rito e se ne torna a casa, che la situazione sia davvero risolta o che lo sembri soltanto.

    Risposta
  • 11 Settembre 2013 in 13:19
    Permalink

    Caro Asti, innanzitutto mi scuso con Te se non Ti chiamo come Tu vuoi, Ti ho già spiegato il perché. Vattelo a rileggere se Te lo sei scordato. Seconda di poi, scusami se non Te la fo tanto lunga come Tu sei uso fare, ma la nostra polemica nasce da una Tua frase semplice semplice: “La (cut altrimenti mi ritrovo due link e il commento in moderazione) è stata identificata per millenni come possessione dalle varie religioni ( anche da quelle politeiste ) e superstizioni.” Allora dimostramelo. E per dimostrarmelo, devi portare un documento storico che la descriva e la definisca come possessione diabolica.  Tu ami molto Wiki Pedia. Tanto da preferire la descrizione di Wiki della Religione Bahai a quella che ne danno gli stessi Bahai. Difatti rimandi alla descrizione della Sindrome in oggetto della nota Enciclopedia On Line. Ma l’ Enciclopedia On Line non fa questa affermazione, c’è un solo rimando al Malleus Malleficarum che lo potrebeb far credere. Il quale Malleum,  visto che tanto Ti piace Wiki, viene descritto, abbastanza  giustamente, da Wiki stessa,  come  un vero e proprio manuale di caccia alle streghe, non come un libro che descrive le possessioni diaboliche.  Nella scheda stessa si rinvia ad una descrizione della Sindrome, questa sì tratta da una scheda medica, che non dice nulla di quanto Tu affermi: http://emedicine.medscape.com/article/1182258-overview
    Io ero stato pietoso, mi ero limitato a dirTi di non correre tanto indietro nel tempo.  Ma visto che insisti, portami le prove. E se non le porti, farò come Te: ne trarrò la conclusione che, siccome hai citato Wiki a sostegno delle tue Tesi, Wiki è sempre fonte di errori grossolani.

     
     

    Risposta
  • 11 Settembre 2013 in 13:47
    Permalink

     @ Astaroth:MI spiace per lei, ma non finisce qui sono iniziate nuove puntate di mistero con l’illuminatissimo Kadmon.Altro che fantascienza!!!!! cOFANETTI E LIBRI DI kADMON A VOLONTA’.OHHIII CHE DOLOR!!!!!!

    Risposta
  • 11 Settembre 2013 in 20:01
    Permalink

    Aldo, ti ho già risposto ampiamente nella mia risposta precedente.
     
    Il discutere sui dettagli delle fonti non mi interessa per i motivi che ho già spiegato.
     
    Hai l’abitudine di cercare il pelo nell’ uovo nelle tesi dei tuoi “avversari” ma ti rifiuti di mostrare uno straccio di prova per le tesi che sostieni tu (chupacabra, big foot, cerchi delle fate, miracoli vari).
     
    Visto che tu non mi hai mai fatto la cortesia di mostrami le prove che  ti ho chiesto nella nostra prima discussione su questo sito (ti ricordi? Le prove sul big foot, cupachabra, biodinamico etc.), perchè io dovrei farlo con te?

    Risposta
  • 11 Settembre 2013 in 20:10
    Permalink

    Luk Blacks:
    Ormai il complottismo è diventato una vera “richiesta di mercato”.
    Esiste un publico complottista che vuole sentirsi dire certe cose, e i canali televisivi devono accontentare la richiesta. A loro non interessa la qualità dei contenuti, ma vendere gli spazi pubblicitari durante le trasmissioni.
    Kadmon per questo ruolo è perfetto. Non è diversamente inteligente come Mazzucco o Marciano ( che finirebbero per farsi querelare in 5 minuti ), lui non crede minimamente ha quello che dice. Interpreta un ruolo, e lo fà in modo spettacolare per vendere di più.

    Risposta
  • 11 Settembre 2013 in 22:20
    Permalink

    Non vorrei che Tu mi avessi frainteso Asta: le prove sui Big Foot e sui loro compagni di merende sono più che sufficienti per me, ma so che non lo sono per Te e nemmeno per Luk Blachs: Tu vorresti averne uno in gabbia per studiarlo, secondo me è difficile, come provai vanamente a spiegarTi, trattandosi di Creature che non appartengono a questo Mondo. I Chupas sono un po’ diversi e 300 autopsie di animali uccisi e dissanguati nella sola Portorico (da me linkati da National Geographic, non da Wikipedia) dimostra che esistono, almeno nella versione di canidi un po’ strani. Nella versione di Creature Demoniache o non appartenenti al nostro Pianeta, si casca nei casi degli Yeti e loro associati. Ma vedi, il punto è proprio qui: fin che si giuoca in difesa (portami le prove Tu) siamo tutti vincenti. Quando si passa all’ attacco (la Sindrome di Tourette è stata ritenuta per millenni una possessione diabolica) allora non meravigliarTi se le prove vengono chieste a Te. O vuoi rispettare le regole solo quando Ti conviene?

    Risposta
  • 15 Settembre 2013 in 21:08
    Permalink

    @ Aldo:Ok Aldo, ma le affermazioni le fai tu quindi porta tu le prove di yeti e compagni . forse l’avrai gia fatto e sono io che mi sono perso qualche puntata? Aldo credo che sia oramai assodato che pronunciare nomi diabolici tipo “Astaroth”non porti sf…Anzi credo proprio che porti sf… pronunciare come fai tu “Asti”riferito ad una nota ditta vinicola nel caso di guida sotto effetto alcolico.Ciao Aldo.

    Risposta
  • 17 Settembre 2013 in 13:39
    Permalink

    OK,1a0 per Aldo.Carina questa non me l’aspettavo.

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *