La storia della cometa Elenin sui 10 franchi svizzeri

Se è vero che una rondine non fa primavera, è vero anche che una cometa non vuol dire “fine del mondo”. Questo ovvio principio dettato dal buon senso (visto il gran numero di comete che circola periodicamente nel nostro sistema solare) non sembra essere accettato dai catastrofisti, negli ultimi tempi in stato di massima allerta per la storia della cometa Elenin. Ora circola in Rete la bufala della cometa Elenin tracciata su una serie speciale dei 10 franchi svizzeri. Proprio così! Su questa banconota, circolata tra il 1976 e il 1995 e attualmente fuori corso, l’immagine che campeggia in bella evidenza è un modello delle orbite del sistema solare intersecate dall’inconfondibile traiettoria ellittica di una cometa. Nulla di strano, dato che la banconota celebra il più grande matematico svizzero Eulero, che nel XVIII secolo, tra le altre cose, calcolò ache per primo l’esatta orbita delle comete che girano periodicamente intorno al nostro Sole.

Insomma, quella sulla banconota non è nient’altro che l’illustrazione del modello matematico di Eulero alla base, oggi, del calcolo di tutte le orbite delle nostre comete. Ma la fantasia galoppa e allora ecco che la storia si gonfia, si dice che l’immagine rappresenta alla perfezione l’allineamento dei pianeti che avverrà quando Elenin, bontà sua, si schianterà sulla Terra. Nulla di più falso. Ce n’è abbastanza, comunque, per prendersela contro i soliti banchieri svizzeri, veri “padroni” del mondo, che dal canto loro avrebbero già fatto completare una serie di bunker sotterranei dove salvarsi dall’apocalisse insieme a tutte le loro sostanze. Insomma, come da un’innocua banconota si può ricamare una bella storia…

Roberto Paura

Dottore di ricerca in Fisica, con specializzazione in comunicazione della scienza, laurea in Relazioni Internazionali, è giornalista scientifico per diverse testate ed è stato consulente per la comunicazione della Città della Scienza di Napoli. Dal 2013 è presidente dell'Italian Institute for the Future. Socio CICAP dal 2011.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *