I bambini e la paura della fine del mondo

Il continuo bombardamento mediatico su un’imminente fine del mondo può provocare ansie ai bambini, specialmente quelli tra i 4 e i 7 anni. Ne sono convinti diversi pediatri americani. “Dipende da come i vostri bambini assorbono i media”, charisce la dottoressa Wendy Sue Swanson del Seattle Children’s Hospital. “Se vengono messi davanti a una tv sentendo ‘fine del mondo’ un sacco di volte e vedendo le foto dei tornado nel Missouri, può sembrare loro che stia accadendo davvero qualcosa di terribile e reale. I bambini in età prescolare hanno difficoltà a distinguere la realtà dalla non-realtà e la loro immaginazione va letteralmente in fiamme”. La reazione dei genitori in questo senso è fondamentale. “Se i genitori sono preoccupati, anche i bambini lo saranno; se i genitori non prestano attenzione a queste cose, i bambini si adegueranno al loro atteggiamento”, sottolinea Alan Hilfer, direttore associato del reparto di psicologia infantile e adolescenziale al Maimonides Hospital di Brooklyn, a New York. Che aggiunge: “I genitori devono dire ai bambini preoccupati che Harold Camping è in errore e che non dovrebbero prenderlo sul serio”. Secondo la dottoressa Swanson, la cosa migliore è “usare questo tempo per spiegare ai bambini che per cose spaventose come i disastri naturali ci sono cose che possiamo fare per sopravvivere. Prepariamo un kit per le emergenze o facciamo scorte di acqua nel garage. Laviamoci i denti e andiamo dal dottore per assicurarci che siamo in salute. Bisogna dare ai bambini un senso di controllo sulle loro vite”.

Roberto Paura

Dottore di ricerca in Fisica, con specializzazione in comunicazione della scienza, laurea in Relazioni Internazionali, è giornalista scientifico per diverse testate ed è stato consulente per la comunicazione della Città della Scienza di Napoli. Dal 2013 è presidente dell'Italian Institute for the Future. Socio CICAP dal 2011.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *