Robbie Williams: da grande farò l’ufologo

Quando si parla di UFO, spesso si citano eventi più o meno credibili, documentati in modo più o meno accurato da persone comuni. Tuttavia è molto più raro l’interessamento a queste tematiche da parte di personaggi molto in vista e in particolare appartenenti al panorama artistico internazionale. Tra questi c’è sicuramente un cantante di fama: si tratta di Robbie Williams. Che incontri o meno i favori musicali dei lettori di Query, è sicuramente un fatto poco noto a chi non lo segue come fan. Questa “particolarità” ha ottenuto in passato una certa attenzione da alcuni organi di stampa, in particolare nel Regno Unito, patria del cantante.

Verso la fine del 2006 il cantante si è ritirato dalle scene musicali per quasi due anni. Dopo un breve periodo di disintossicazione dalle droghe, si è concentrato su quello che pare essere il suo principale interesse al di fuori della musica: l’ufologia.

Smetterò di essere una pop star. Sarò un ufologo.

Disse. Secondo Williams, il suo interesse per gli UFO è scaturito da tre avvistamenti cui ha assistito in prima persona. Il primo da bambino, in Inghilterra, il secondo a Beverly Hills ed il terzo dopo aver scritto una canzone sugli alieni… Testimonianze poco credibili? Ecco una delle sue dichiarazioni:

Stavo fuori sul dondolo, durante la notte. Sopra di me c’era qualcosa di quadrangolare che passò sulla mia testa e scomparve.

Nessuna prova tangibile di queste testimonianze, cui è pressoché impossibile trovare riscontro.
Sembra che il cantante simpatizzi per il culto di Scientology ed esprima pure un certo interesse per i fantasmi.

Cos’ha Williams, dunque, di diverso rispetto ad un “comune” credente in questo genere di fenomeni? Forse nulla, e questa dichiarazione dello stesso Robbie Williams in un’intervista fatta al cantante dal quotidiano britannico Guardian spiega molte cose:

I don’t want to hear any debunking because I want to believe.

[Non voglio sentire alcun debunking perché io voglio credere.]

Foto di “radio1interactive” tratta da Flickr.
Distribuita con licenza Creative Commons Attribution-NonCommercial 2.0 Generic.

2 pensieri riguardo “Robbie Williams: da grande farò l’ufologo

  • 24 Novembre 2010 in 13:10
    Permalink

    Verisssimo! La maggior parte dei creduloni, di qualunque età, sesso, razza e titolo di studio siano, sono attratti, vogliono, in sostanza, crederci. Ma è vero anche il contrario: la maggior parte degli scettici vogliono credere che la sola vita  sia quella che fanno e che dietro la realtà sensibile non ci sia nulla. Rari sono coloro che ricercano, si interrogano e mettono in conto le brutte figure e le ritrattazioni. Robin Williams ha visto e ha detto: è un UFO. Se fosse capitato a Massimo avrebbe detto: non è sicuramente una astronave aliena, vediamo cosa può essere. Chi ha l’ amore per la ricerca, avrebbe cercato di parlarci, finché era in vista, mandando segnali di ogni tipo. Poi, sparito dalla vista l’ UFO,  avrebbe cercato altri testimoni, avrebbe interrogato ufofili e ufofobi, avrebbe continuato la ricerca, per capire cosa era successo.

    Risposta
  • Pingback:Tweets that mention Robbie Williams: da grande farò l’ufologo -- Topsy.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *