I Segnalibri 49 – Religioni, leggende metropolitane, aerei indiani, articoli inattesi

segnalibri

Il Post riprende un interessante articolo pubblicato dalla BBC che cerca di capire quali probabilità ci sono in futuro che le religioni scompaiano del tutto, stante anche che attualmente si registra il maggior numero di non credenti della storia (o forse, attualmente è possibile dichiararsi tali?). Nonostante il trend, tuttavia, sembrerebbe che l’afflato verso qualcosa di oltre sia troppo connaturato al sentire umano per essere totalmente cancellato.

Le leggende metropolitane sono dure a morire. Soprattutto perché, in diverse forme e modalità, continuano costantemente a nascerne di nuove, con le stesse tematiche di fondo sebbene aggiornate alle nuove tecnologie e alle nuove istanze della modernità. Snopes redige la classifica di quelle che nel 2014 hanno maggiormente circolato su Internet, e non a caso la prima riguarda proprio Facebook.

D’altra parte, come dice Steven Novella in apertura di questo articolo, non c’è idea tanto assurda al mondo da non avere un certo numero di sostenitori: in questo caso, ad esempio, durante l’ultimo incontro dell’Indian Science Congress Association è stata tenuta una conferenza incentrata sulla teoria che vorrebbe dimostrare l’esistenza degli aerei nell’India di 7000 anni fa. Che di per sé sarebbe già un’idea opinabile, ma oltretutto è già stata sfatata 40 anni fa. (Qui l’articolo di Stefano Dalla Casa su Wired.)

Più preoccupante, invece, è trovare notizie false in quelli che dovrebbero essere i baluardi del sapere scientifico e razionale: poco prima della fine dell’anno, la rivista Science ha pubblicato un pamphlet pubblicitario in due puntate nel quale si perora la causa della medicina cinese, che dovrebbe assurgere – secondo gli autori – allo stesso livello di considerazione e riconoscimento scientifico di quella moderna. Qui  e qui una disamina della questione.

Hai gradito questo post? Aiutaci con una