2012: un servizio di SuperQuark

Ne avevamo parlato qui. Piero Angela gli ha dedicato un servizio nella puntata di SuperQuark del 24 giugno.

Si parla della presunta profezia Maya, delle tempeste solari, di Nibiru che non esiste, del paventato allineamento dei pianeti che comunque se anche ci fosse non sconvolgerebbe nulla e dell’inversione dei poli magnetici avvenuta già 400 volte nel corso della storia.

Ecco i video:

6 pensieri riguardo “2012: un servizio di SuperQuark

  • 27 Giugno 2010 in 22:31
    Permalink

    Ho visto la trasmissione di Piero Angela, molto cicappiana. D’ altro canto lo capisco: con tutti i Giacobbo che c’è in giro, l’ unico scettico che possiede saldamente una trasmissione TV si sentirebbe ingenuo a comportarsi in modo neutrale. Anch’io non credo che questo periodo travagliato finirà nel 2012, anzi temo che andrà avanti almeno un altro decennio. Inoltre i Profeti in cui credo mi dicono che non è nei piani di Dio lasciarci distruggere il Pianeta, anzi, lo vuole proprio salvare. Ma non so se arriverò al 2012 in questo corpo, quindi cerco di essere pronto ad abbandonarlo.

    Risposta
  • 27 Giugno 2010 in 23:40
    Permalink

    Direi che l’obiettivo degli scettici non è necessariamente essere neutrali, ma obiettivi, cioè riferire i fatti nel modo più accurato possibile.
    A quanto mi risulta, il fatto è che il mondo non finirà nel 2012, e per essere obiettivo Piero Angela non poteva che riferire questo, anche se ciò significava non essere neutrale tra chi dice che il mondo finirà e chi dice che non finirà.
    Ti auguro comunque di poter rimanere nel tuo corpo il più a lungo possibile!

    Risposta
  • 5 Luglio 2010 in 00:30
    Permalink

    Visto che la data si avvicina e sembra proprio che non accadrà nulla, come chiunque dotato di senno si aspetterebbe, i catastrofisti si sono già dati da fare inventandosi un’altra data: 2060.
    In verità più che inventarla l’hanno tirata fuori dal cappello infatti (fonte un orrendo documentario su Sky vattelapesca) niente popodimeno che Sir Isaac Newton avrebbe predetto questa data compiendo improbabili studi sull’apocalisse. Che cosa originale!
    E in questo caso si tratta proprio di apocalisse Biblica con tanto di seconda venuta di Cristo!
    Facendo due calcoli magari sarà mio nipote!
    Scherzi a parte, chi sa quando inizieranno ad uscire i primi libri e B-movies aventi come titolo “2060”?

    Risposta
  • Pingback:Top Secret

  • 9 Luglio 2010 in 13:57
    Permalink

    Andate a 4:24 del primo filmato. Superquark dice che i Maya non hanno predetto “nessuna catastrofe, nessuna apocalisse”, ma appena ha finito di pronunciare la parola “apocalisse” appare un’immagine che dimostra invece come i Maya abbiano chiaramente predetto un’apocalittica catastrofe dei nostri giorni!
     
    Scoperta fatta da Popo Lucas, La vera profezia dei Maya:
    http://asabese.altervista.org/misteri/maya-sonanti.htm
     

    Risposta
  • 11 Luglio 2010 in 11:39
    Permalink

    Il problema degli “scettici” è che vogliono dare una risposta subito ad ogni domanda.
    E’ evidente che nulla porta a pensare che proprio nel 2012 succederà qualcosa.
    Però il sole si sta comportando in modo imprevisto ed il campo magnetico terrestre sta diminuendo.
    Insomma, volenti o no, qualcosa di fuori dall’ordinario sta capitando.

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *