Invading Segrate: nel milanese una mostra su Franco Brambilla

invading-segrate

Rubrica di scienza e fantascienza a cura di fantascienza.com.

Dalle copertine di Urania a una mostra al Centro Verdi di via XXV Aprile a Segrate. Non che la strada sia poi tanta, visto che la stessa Mondadori ha sede nel comune di Segrate. E la distanza non è molta neppure da Milano, per chi voglia visitare questa mostra che espone le opere più belle della collezione “Vintage” di Franco Brambilla, quest’anno anche pubblicate sulle copertine di Robot.

Una mostra articolata in tre momenti: Invading Segrate, lavoro sui luoghi della città realizzato dall’illustratore; Invading the Vintage, mostra tratta dall’omonimo sorprendente ciclo di opere; e Saluti da Segrate, esposizione di cartoline storiche segratesi dalla collezione di Roberto Piovani.

In Invading Segrate che è stata inaugurata il 12 maggio alle 18.30, Franco Brambilla ha scelto nove vecchie cartoline a colori della città e le ha simpaticamente invase di alieni, di robot e di presenze extraterrestri. Come si avrà modo di vedere, gli invasori si trovano bene a Segrate: partecipano alle comuni attività, giocano e pescano perfino!

Le immagini cittadine sono state scattate quasi tutte negli anni Settanta, come dire che le invasioni di cui raccontano sono già accadute, e forse non ce ne siamo accorti? Che invasioni ha subito il territorio in quarant’anni? E chissà chi sono questi invasori… Che siano persone come noi?

La mostra – spiega l’assessore alla Cultura e Ricerca Gianluca Poldi –  oltre a far conoscere l’importante illustratore Franco Brambilla ha lo scopo di far conoscere meglio la nostra città ai suoi cittadini e alle persone di passaggio, con un pizzico di divertimento e irriverenza. Infatti ne abbiamo stampato le cartoline che possono essere richieste gratuitamente in Biblioteca. E anche queste cartoline invase, come le chiama l’autore, sarebbero da compilare e spedire, per divertire e interrogare.

Con Invading the Vintage, dal 17 maggio al 16 giugno sempre a cura di Franco Brambilla, non si intende invadere il vecchio, ciò che non si usa più e non serve, perché vintage si riferisce anche agli oggetti di pregio, che siano capi d’abbigliamento, di arredamento, gioielli o altro. E la cartolina è bene di pregio, a suo modo, in quanto documento storico e culturale, appiglio mnemonico e persino affettivo, testimonianza personale di viaggi che ospita messaggi scritti sul retro. Tanta storia e filosofia nelle immagini di Franco Brambilla. E tanto cinema, serie tv, letteratura di fantascienza e non solo. Un’esposizione che è spunto per una lettura a più livelli: siamo (stati) dominati dall’invasore o siamo (stati) noi a dominarlo? O invasione non è per forza dominazione e può essere fenomeno pacifico, quindi la convivenza è armonica, trovati i punti di contatto?

Quale luogo migliore per osservarci – continua l’assessore Poldi – della meravigliosa astronave che ospita la mostra, architettura di cemento armato progettata negli anni Sessanta da Canella, Achilli, Brigidini e Lazzari. Chissà che proprio qui, in un centro culturale, tra libri e vecchie foto, non scopriamo che, in fondo, i marziani siamo noi.

Nel programma di Invading anche il concerto per pianoforte Cartoline musicali del Maestro Maurizio Carnelli il 25 maggio alle 21, e la presentazione del libro edito da Mondadori Cronache di Mondo9, giovedì 9 giugno alle 18 con l’autore Dario Tonani e l’illustratore Franco Brambilla. Parteciperà Giuseppe Lippi, curatore di Urania.

Tutti gli appuntamenti sono a ingresso gratuito.

Si ringrazia: Parco Esposizioni Novegro e Pro Loco Segrate.

Giorni e orari mostra

Invading Segrate
da lunedì a venerdì 8-23, sabato 9-23, domenica 9-20

Invading the Vintage e Saluti da Segrate
lunedì, martedì, giovedì, venerdì 9.30-19; mercoledì 14-19; sabato 9.30-12.30 e 14-19

Hai gradito questo post? Aiutaci con una

  FriendFeed

Nessun commento

Non è presente alcun commento.

Lascia un commento (i commenti sono moderati)




Subscribe without commenting