Sintesi del resoconto annuale 2013

logo Cicap

Quella che segue è una sintesi del resoconto delle attività svolte nel 2013 che il CICAP invierà nei prossimi giorni ai propri soci. [Aggiornamento: il resoconto è stato mandato ai soci il 24 gennaio 2013. Chi non lo avesse ricevuto può chiedere chiarimenti all’indirizzo info@cicap.org]

Perché un resoconto annuale?

Pubblichiamo per la prima volta un resoconto organico di tutte le attività svolte nel 2013 per migliorare la comunicazione con i nostri soci, mettendo a disposizione un quadro generale del lavoro svolto, ma anche per fare il punto della situazione e capire come programmare le attività del 2014. Se l’esperimento sarà gradito, lo ripeteremo anche nei prossimi anni.

Il CICAP nel 2013

I numeri del CICAP nel 2013
1 580 soci (al 31/12/2013)
oltre 100 volontari
14 gruppi locali
164 conferenze, convegni, incontri didattici, incontri formativi e altri eventi
108 interventi sui media
332 articoli sulle riviste CICAP
1 069 799 visitatori sui siti CICAP e Query Online
65 310 follower complessivi su Facebook e Twitter (CICAP + Query)

Per il CICAP il 2013 è stato un anno di importanti novità. Tra i fatti più importanti si possono citare:

  • le difficoltà economiche legate al calo nel numero di iscrizioni, superate grazie alla campagna adesioni che da gennaio a dicembre ha portato a quasi raddoppiare gli iscritti, da circa 800 a poco meno di 1600;
  • la designazione, per il primo anno, del contributo assegnato al CICAP con il 5×1000 dell’anno 2010: una cifra per ora relativamente modesta, 14.855 euro, ma che rappresenta una preziosa boccata di ossigeno per le nostre casse;
  • la terza assemblea dei soci, svoltasi il 4-5 maggio a Fossano (CN) e la conseguente decisione di cambiare il nome del CICAP: il significato della P dell’acronimo è passato da “paranormale” a “pseudoscienze“, a indicare il progressivo allargamento dei temi di nostro interesse;
  • la ricerca sociologica “Diamoci del noi”, i cui risultati saranno pubblicati a breve, che il CICAP ha commissionato a SeRiSo nell’ultima parte dell’anno per rimanere in contatto con i propri soci e simpatizzanti e conoscere il loro parere.

Vanno ricordati anche:

  • il corso per indagatori di misteri, svoltosi per la prima volta a Firenze. Il successo è stato tale da confermare la citta toscana anche per l’edizione 2014;
  • la partecipazione al Salone del Libro di Torino a maggio, con uno stand in cui sono state esposte le pubblicazioni del CICAP e si è tenuta la presentazione del DVD “James Randi: una vita tra i misteri”;
  • il convegno “La falsa scienza” organizzato dal gruppo Abruzzo-Molise a Vasto (CH) il 21 settembre;
  • il premio “Macchianera Blog Award” conferito dagli utenti di internet al CICAP per il miglior sito educational;
  • lo spettacolo di Aurelio Paviato organizzato il 12 ottobre a Milano;
  • la campagna “Sulle spalle dei giganti” lanciata per promuovere il CICAP con una serie di manifesti ispirati ai grandi personaggi della scienza.

I seguenti grafici mostrano approssimativamente la distribuzione degli argomenti trattati dal CICAP nel 2013.

Entrando nel dettaglio dei temi “paranormale”, “pseudoscienze” e “misteri e leggende”, i prossimi tre grafici mostrano l’ulteriore suddivisione di questi tre argomenti.

Le indagini e le sperimentazioni

Nel corso del 2013 sono state svolte oltre 60 indagini. La maggior parte è costituita da analisi di fotografie richieste tramite e-mail (circa una quarantina), ma ci sono state anche richieste di aiuto per casi di poltergeist, sopralluoghi in luoghi misteriosi, indagini su realtà locali e alcuni test (attualmente in corso) per verificare le presunte capacità paranormali di sensitivi e affini.

Le conferenze

Nel 2013 il CICAP ha partecipato a vario titolo (senza contare le attività didattiche e di formazione, riportate più avanti) a oltre 120 fra conferenze e convegni, quasi tutte libere e gratuite, sui temi più vari: per esempio gli UFO, i segreti dei fachiri, i cerchi nel grano, i misteri della storia, le leggende metropolitane e le medicine alternative. Da ricordare è anche la partecipazione all’evento dell’8 giugno “Italia unita per la corretta informazione scientifica”, attuata anche questa in buona parte tramite i gruppi locali.

L’attività nelle scuole

Nel 2013 si sono tenuti complessivamente una ventina di incontri nelle scuole. Le attività svolte consistono in incontri didattici dove si illustra il metodo scientifico partendo dai misteri e dalla magia, per coinvolgere gli studenti in modo divertente e insolito.

La formazione interna

Nel 2013 sono stati organizzati dal CICAP circa 15 incontri di formazione interna. Essa è rivolta ai soci e ai volontari del CICAP con lo scopo di approfondire i temi relativi alla mentalità scientifica, all’indagine sui misteri e alla promozione dello spirito critico.

I contatti con i media e gli interventi radiotelevisivi

Uno dei compiti più importanti del CICAP è quello di fornire informazioni obiettive e controllate sui temi scientificamente controversi. Nel 2013 stimiamo di avere compiuto:

  • circa 200 consulenze giornalistiche;
  • circa 110 interventi sui media, tra radio, TV, web e giornali.

Ricordiamo infine il cerchio nel grano realizzato a Robella (AT) il 29 giugno, che è comparso su “La Stampa” in edizione nazionale e ha visto l’autore Francesco Grassi citato su StudioAperto, RAINews24, con apparizioni video su Raiuno e Canale 5.

Le riviste

Le riviste ufficiali del CICAP sono Query – La scienza indaga i misteri, diretta da Lorenzo Montali (con la sua versione Query Online, coordinata da Sofia Lincos) e Magia – La rivista italiana di cultura magica, diretta da Massimo Polidoro.

Nel 2013 sono stati pubblicati:

  • i numeri 12, 13, 14 e 15 di Query, per un totale di circa 100 articoli;
  • il numero 15 di Magia;
  • esattamente 200 articoli di Queryonline.

Una piccola curiosità: l’articolo più visto del 2013 è stato Il fondo parlamentare del senator Cirenga, con oltre 27.000 visitatori.

Nel 2013 il CICAP ha curato inoltre le seguenti pubblicazioni:

I gruppi locali

I gruppi locali del CICAP sono organizzati da soci e simpatizzanti del Comitato in varie regioni d’Italia. Al 31 dicembre 2013 i gruppi locali attivi sul territorio nazionale erano 14.

Nel 2013 i gruppi locali del CICAP hanno organizzato:

  • 61 conferenze pubbliche: in media almeno un evento a settimana, da un minimo di due a un massimo di 13 per regione nell’arco dell’intero anno;
  • 27 interventi presso i media: 9 alla radio, 15 in TV, 3 su web. Questi numeri non tengono conto delle risposte fornite attraverso articoli sui siti web dei gruppi locali e le pagine Facebook.
  • numerose altre attività tra le quali seminari, partecipazioni a fiere, spettacoli di magia, dimostrazioni pratiche, cene a tema, indagini e veri e propri convegni.

L’organizzazione

La sede centrale del CICAP è a Padova ed è aperta ogni mattina, cinque giorni alla settimana. Le attività svolte al suo interno sono numerose e riguardano principalmente gli aspetti amministrativi legati al funzionamento del CICAP.

I risultati

A titolo informativo, i prossimi grafici mostrano l’andamento del numero di iscritti al CICAP, del numero di follower su Facebook e del numero di pagine viste sui siti CICAP e Query Online. Per quanto riguarda quest’ultimo dato, a parte un lieve calo complessivo, il risultato è dovuto al trasferimento di alcuni contenuti dal sito del CICAP a quello di Query, all’interno della strategia comunicativa che ha appunto fatto nascere un sito separato.
Un’ultima curiosità: le espressioni più ricercate nel corso del 2013 sono state “déja vu” sul sito CICAP e “dieta Dukan” su quello di Query Online.

Hai gradito questo post? Aiutaci con una